ZONA BRIGANTI CON LA BENEDIZIONE DI EUGENIO BENNATO


Dai documenti in nostro possesso: i briganti non furono uccisi tutti. È una vittoria etica, è una vittoria che porta luce nei sud del mondo, è una vittoria a lungo sognata. Le leggi draconiane e i plotoni di esecuzione servirono solo a indurre i giovani a fuggire, ad affrontare l’emigrazione transoceanica. Le fotografie alla bella briganta nuda, agli altri ricomposti e con i fucili tra le braccia e fotografati da gente come Raffaele Del Pozzo:
http://www.giornaledelcilento.it/it/10-11-2011-conoscere_i_briganti_la_loro_umanit_agrave_il_cibo_i_giochi-10043.html
segnarono soltanto un insuperabile grado di inciviltà. Essi subirono vilipendi inutili. Se ci fa rabbrividire la sola idea, noi non li avremmo fotografati, è comunque bello vederli quei volti, immaginarli liberi nelle foreste, mangiare e, anche se intenti a trascinare con sé il sequestrato di turno, ingannare il tempo giocando a carte o a morra. È una umanità di cui nessuno parla.
Per tutto questo abbiamo trovato affascinante sapere di un gruppo che porta il nome Zona Briganti.
Questa è solo una breve presentazione che anticipa il loro lavoro prossimo a vedere la luce:
il 2 giugno uscirà il primo videoclip ufficiale del gruppo “Di rabbia e d’amore“.
Dal loro sito, Biografia: http://www.zonabriganti.it/index.php?option=com_content&view=article&id=53&Itemid=135
Le prime apparizioni per Zona Briganti avvengono nel 2005 nei concerti del Maestro Eugenio Bennato a Rogliano (CS), a Gerace (RC), a Castiglione Cosentino (CS).
Nel 2006 il gruppo è già richiestissimo dalle piazze e dal mondo dello spettacolo e lo dimostrano i numerosi concerti tenuti da Zona Briganti, tra i più importanti:
NAPOLI, Concerto Euromediterraneo “New Taranta New Flamenco” con la presenza di Eugenio Bennato, Rione Junno e Las Migas.

http://www.napolimisteriosa.it/la-musica-di-eugenio-bennato/

This entry was posted in arte, autori, luoghi, musica, video. Bookmark the permalink.

9 Responses to ZONA BRIGANTI CON LA BENEDIZIONE DI EUGENIO BENNATO

  1. Bravo il gruppo di ZONA BRIGANTI!!
    Sempre con molta stima,
    Elisabetta

  2. Alessia e Michela Orlando says:

    Grazie, Elisabetta. Comunicheremo volentieri il tuo gradimento al gruppo e diremo loro di te.

  3. Ho visto un pò di video su you tube…bravi…le tradizioni del nostro sud vanno preservate e divulgate…

    http://www.youtube.com/watch?v=VBGD9NTaT1I

  4. alessia e michela says:

    Grazie, Marcello.
    Concordiamo e ci pare necessario e doveroso segnalare, instancabilmnte, quanto fa FILONIDE.

  5. Carmelina cellupica says:

    L’emigrazione transoceanica lo conosco benissimo. Li, dove sono le nostre radici, i giovani ed i bimbi hanno lasciato un pezzo del loro cuore. Grazie al gruppo “Zona Briganti” la loro musica, la danza, la lirica con il dialetto del sud mi hanno emozionata. Il video mi ha fatto tornare indietro nel TEMPO e rivivere quelle tradizioni che abbiamo portato con noi nelle “valigie di cartone”. Complimenti … Veramente bello il video. BRAVI!
    Umilmente chiedo scusa se vi sono degli errori nel mio scritto…(sono una di quelle bimbe che ha emigrato oltreoceano, tantissimi anni fa in Canada)

  6. alessia e michela says:

    Grazie, Carmelina. Faremo sapere di lei a Zona Briganti.