M.AC.RO – CANTIERI D’ARTE- GAME OVERLOW PIETRO ZUCCA E GLI ALTRI

 

 

Riceviamo e volentieri divulghiamo, ringraziando Pietro Zucca.

La selezione video è autonomamente stata effettuata da A.M.O. e ricade nella loro responsabilità.

Cari amici,
sono lieto di invitarvi a CANTIERI D’ARTE- GAME OVERLOW. un progetto  che intende creare una situazione di frizione tra il museo e le azioni degli artisti che avranno bisogno del pubblico partecipante per compiersi definitivamente. Una mappa all’ interno del museo segnalerà e spiegherà i sei progetti.  Un percorso artistico iniziato dal workshop La Ville Ouverte tenutosi a Viterbo nel settembre 2011 in seno al progetto d’arte pubblica Cantieri d’Arte. Qui, le discussioni tra artisti, curatori e storici dell’arte, hanno avuto luogo all’interno di in un “soggiorno” realizzato direttamente nello spazio pubblico temporaneamente occupato per la performance “Permesso di soggiorno (Visa card)“ dell’artista Alessandro Nassiri Tabibzadeh. Il risultato finale del workshop viterbese avrà come restituzione la realizzazione di sei azioni che si terranno all’interno del M.AC.RO: azioni distinte e separate capaci di dialogare con lo spazio del museo allargandone concettualmente i confini predefiniti dai limiti istituzionali.
Game-overflow, titolo del progetto,
Artisti partecipanti:
Gregorio De Luca Comandino/SonusLoci, Chiara Colombi, Younes Atbane, Zouheir Atbane, Isabella Mara, Pietro Zucca.



http://www.undo.net/it/videopool/1319711477

This entry was posted in arte, autori, Eventi, expo, luoghi, mostre. Bookmark the permalink.

3 Responses to M.AC.RO – CANTIERI D’ARTE- GAME OVERLOW PIETRO ZUCCA E GLI ALTRI

  1. c. says:

    Mamma mia! Che emozioni.
    Conosco l’ottimo progetto.
    Bella anche la sequenza dei video. C’è una logica che mi ha meravigliato.
    Creatività che riempie vuoti in questa italietta.
    E si continua a dire che la cultura sia inutile.
    Che fessi che siamo.

  2. Alessia e Michela Orlando says:

    Grazie, C.
    Comunicheremo a Pietro Zucca anche per dar modo di far sapere agli altri Artisti.