Lago d’Averno

Lago d’Averno
Sin dall’eta piu remota si è sempre raccontato del Lago d’Averno come di qualcosa di misterioso e di oscuro,esso è situato nella zona adiacente pozzuoli e di Cuma,il lago è un antico cratere di origine vulcanica frutto di un eruzione motlto antica.La conformazione che si puo osservare ai nostri giorni è molto diversa da quella che era prima del 1538,infatti fu in questa data che un eruzione durata tre giorni fece sorgere nello stesso tempo un nuovo monte (Monte Nuovo,un veroe prorpio cratere , oggi anche visitabile),che ne trasformo l’antica forma e dimezzando il lago.l’eruzione distrusse l’antico borgo medievale di tripergola con i suoi abitanti.
Gli antichi hanno avuto sempre un rispetto e timore reverenziale per questo sito ,un po per il suo aspetto silenzioso e per l’assenza di vita sia al suo interno che sopra di lui (le esalazioni di gas solforosi e di anidride carbonica allontanano ogni forma di vita animale)e anche per la fitta e cupa vegetazione della zona.Il nome del lago d’Averno venne dato per la vicinanza di un oscura voragine presente nelle sue vicinanze,la quale secondo la religione e mitologia prima greca e poi romana era un accesso dell’oltretomba (Ade).La sua simbiosi con il mondo degli inferi è testimonita anche da molte opere antiche ,come quella di Virgilio che nel sesto libro dell’Eneide colloca nelle vicinanze del lago l’igresso degli inferi dove l’eroe Enea deve recarsi.Il nome latino Avernus significa etmologicamente “senza uccelli”dato che qualsiasi volatile si avventurava ad attraversare quelle acque moriva a causa delle mortali esalazioni.
In epoca romana esso rappresento un porto sicuro dove attraccare e nascondere la flotta navale romana.
Oggi tutto il complesso formato da Monte Nuovo,lago Lucrino e Lago d’Averno ,rappresentano un interessante meta turistica da visitare .

This entry was posted in intinerari, luoghi, pozzuoli and tagged . Bookmark the permalink.

0 Responses to Lago d’Averno

  1. Pingback: Laghi e acque misteriose dei Campi Flegrei