LA VIOLENZA E LE MERAVIGLIE DELLA FANTASIA
Se la parola è un codice capace di richiamare alla mente immagini suggestive, quelle che la vita di tutti i giorni e i mezzi di comunicazione hanno impresso nella mente, un altro codice può aiutare a scavare altri sensi. Quest’altro codice è la stessa immagine, che risente della cultura, di ciò che ha dentro chi la osserva, della sua capacità di cogliere i particolari e l’assieme.

Il video che presenta Mahayavan-Racconti delle terre divise, appena pubblicato, ha una marcia in più capace di trasportarti in un mondo fantasioso: la copertina del libro, i colori, le poche sequenze fatte di ampi spazi, cavalli, spade, corpi umani, scheletri, montagne innevate, cieli turbolenti, fuoco, i nomi degli autori presenti nell’antologia, che si succedono, ingigantendosi sempre più, man mano che si avvicinano al campo visivo, la musica suggestiva e incessante.

Sono 59 magici. Come il contenuto del libro.

This entry was posted in Alessia e Michela Orlando, autori, libri and tagged , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.