LA FOTOGRAFIA DI SILVANA BOTTONI – LA POETICA DI ARMANDO BETTOZZI: quel che è stato, nuovamente é.

I colori dell'estate, scatto di Silvana Bottoni.

Il Poeta Armando Bettozzi, di recente è stato assegnatario di nuovi premi e ne riceverà a breve in Campidoglio, a Grottammare e il 2 giugno ad Avellino, dopo aver letto l’articolo:
http://www.napolimisteriosa.it/silvana-bottono-fotografa-e-donna-sensibile-davvero/
ci ha fatto avere una lirica segnalandola come adeguata allo scatto fotografico di Silvana Bottoni.
Eccola:
Pei campi, covoni di paglia

Pei campi, covoni di paglia, e in terra
del grano tagliato, spuntoni, e piante di piedi
a correrci su, come fachiri…
La pula polverosa, al vento
la trebbiatrice ha sparso,
e il vino è sceso per l’assetate gole.
La sera accoglie e abbraccia
i giochi differenti
di piccoli e di grandi, in un delirio
d’ognuno secondo i propri sogni d’aria…
All’ombra del gran noce lì sull’aia
han desinato tutti quanti assieme
a festeggiare e riposar le membra, stanche
e umide, ancora.
Ultimi grugniti, l’asino che raglia,
e l’odore della stalla, di erbe e di respiri
d’umide froge di mucche laboriose,
e mansuete,
e il filtrar di luna in mezzo ai pioppi
e lo scendere dolce
dell’incanto sereno
d’una notte stellata.
Senza parole, senza far rumore
al cielo tutta piena di speranza
sale con il fumo del camino
dell’oca arrosto – premio e tradizione –
la semplice preghiera
fatta di terra, pel domani
che mai venga a mancare lì sull’aia,
e nelle stalle vitali e odorose,
e per i campi, nel caldo e nell’inverno
ora che il sole d’oro andrà a riposo
lasciando una promessa sulle pelli
bruciate
di uomini, di donne, di bambini.

Armando Bettozzi
13 Agosto 2010

Tempi forse andati? Basta un falò, una armonica nella notte, una fisarmonica, le note di un violino, uno scatto fotografico, il nome di un parente, il nome dato a un cavallo o a un cane della propria infanzia, poche parole poetiche e tutto ritorna.

Quel che è stato nuovamente é.

This entry was posted in arte, autori, Eventi, foto, Photo, Uncategorized. Bookmark the permalink.

2 Responses to LA FOTOGRAFIA DI SILVANA BOTTONI – LA POETICA DI ARMANDO BETTOZZI: quel che è stato, nuovamente é.

  1. Bella. Poesia di immagini descrittive fortemente evocative luoghi e momenti che, seppure estranei al lettore, divengono in lui familiari, rendendolo partecipe della scena.

  2. Sì, Monica, Armando Bettozzi è un signor Poeta e un signore in tutti i sensi.