ILLUMINARE Mostra fotografica di Mehmet Okutan con immagini da Akhisar, l’antica città di Thyateira

Riceviamo da Silvia Barbarotta e volentieri si diffonde.

TURCHIA – UFFICIO CULTURA E INFORMAZIONI
Indirizzo: Piazza della Repubblica, 55-56 – 00185 ROMA
Tel. 06 4871190 – 06 4871393 – Fax 06 4882425
E-mail: [email protected] – Web: www.turchia.it

TURCHIA UFFICIO CULTURA E INFORMAZIONI è ora anche su Facebook

ILLUMINARE
Mostra fotografica di Mehmet Okutan
con immagini da Akhisar, l’antica città di Thyateira

Gala (aperto al pubblico) : mercoledì 5 settembre 2012, ore 17.00

Periodo espositivo : 22 agosto – 7 settembre 2012
Orari mostra : 9.00 – 17.00 (dal lunedì al venerdì) – Piazza della Repubblica 55/56, Roma

Ingresso gratuito

IN ALLEGATO L’INVITO

Mercoledì 5 settembre, presso l’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia a Roma in Piazza della Repubblica 55-56, si terrà un Gala in occasione della mostra fotografica “Illuminare” di Mehmet Okutan, con immagini da Akhisar, l’antica città di Thyateira. La mostra, apertasi il 22 agosto con il Patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica di Turchia presso la Santa Sede, resterà a disposizione del pubblico fino al 7 settembre negli orari di apertura degli uffici.

Esattamente come le persone, anche le città hanno storie proprie. In alcune di esse i dettagli sono nascosti e rendono quella storia privilegiata e meritevole di essere raccontata. È quello che fa il fotografo turco Mehmet Okutan con la città di Akhisar. In questa storia le diversità si trasformano in colori, i dettagli in trame, il passato in vita vissuta e i particolari sono ormai da tempo impressi nella memoria della città.

Akhisar è stata costruita nel mezzo della pianura che porta il suo stesso nome, sulla superstrada che porta da Istanbul ad Izmir. Dista 52 km da Manisa, 90 da Izmir e 86 da Balikesir. Con i suoi 1750 kmq di superficie, Akhisar è tuttora una delle maggiori provincie dell’Anatolia Occidentale, anche da un punto di vista economico e demografico. L’economia di Akhisar è legata prevalentemente all’agricoltura e all’industria, ma è in particolare la sua storia millenaria che Mehmet Okutan vuole raccontare al pubblico.

Le informazioni rilevate dalle molte ricerche effettuate ci dicono che Akhisar ha un passato di circa 9.000 anni. Akhisar è stata infatti uno dei primi siti di insediamento umano in Anatolia. I ritrovamenti delle ceramiche, analizzati in laboratorio, hanno confermato che i primi insediamenti si sono verificati negli anni 6-7.000 a.C.

Negli anni 680-540 a.C. è stato riscontrato che entro i confini della Regione di Akhisar (nota ai più con l’antico nome di Thyateira) si è sviluppata la civiltà dei Lidi. Gli abitanti della Lidia sono gli inventori della moneta. Grazie a loro il commercio, basato fino a quel momento sul baratto, è passato all’utilizzo dell’unità di misura monetaria ed è diventato universale. Queste prime monete sono state realizzate con un materiale denominato elektron (una lega di oro e argento ) ed erano a forma di fava. In seguito sono state stampate monete solo in oro e argento e in due formati diversi: su una faccia c’era la figura di un toro con un leone e nell’altra faccia una concavità triangolare o quadrata. Il fatto che si coniassero le monete e che l’organizzazione delle professioni fosse così avanzata ha contribuito a far diventare Akhisar una metropoli. Akhisar è una delle poche città che abbia coniato monete a suo nome.

Negli anni 42-48 d.C. inizia in Anatolia la diffusione del Cristianesimo. Akhisar (Thyateira) è stata la prima città ad accettare il Cristianesimo e diventò una delle Sette Chiese menzionate nella Apocalisse di San Giovanni : Efeso, Smirne, Pergamo, Thyateira, Sardi, Philadelphia e Laodicea.

Akhisar (Thyateira) è oggi una città piena di ricchezze culturali e storiche. Ripercorrere la sua storia attraverso le immagini della mostra sarà come fare un viaggio del tempo.

Il catalogo è disponibile gratuitamente in mostra in lingua italiana e inglese.

Info : facebook.com/illuminareexhibition

This entry was posted in commedie, cucina, Eventi, Napoli porto, Pizzerie Napoli, Pompei. Bookmark the permalink.

Comments are closed.