Il Gesu Nuovo e l'Archittettura Esoterica

Molti napoletani che da decine di generazioni frequentano la popolarissima piazza con l’omonima chiesa del Gesu Nuovo ignorano che il palazzo nasconde nelle sue mura esterne un messaggio misterioso.Parliamo del caratteristico “bugnato a cristallo”,con cui la chiesa è rivestita , infatti sono prorpio queste pietre sagomate come delle piccole piramidi con il vertice direzionato verso l’osservatore ad attirare il nostro interesse. Bisogna ricordare che nel regno di Napoli ,durante il tardo Medi Evo e il il Rinascimento ,che le diverse occupazioni che si succedettero al governo del Regno (Normanni , Svevi , Angioini e Aragonesi ) furono dei tramiti per tutti quegli artigiani “iniziati” che giunsero a Napoli ,dalla Francia cistercense, dalla Spagna e dal nord Europa, e che crearono delle confraternite sul modello Templare ,ed in seguito diedero vita a delle corporazioni della”Antica Tradizione”.Tra queste bisogna ricordare la potentissima e segreta corporazione dei “Maestri Pipernieri”, che erano gli unici a modellare la durisima “pietra di piperno”, essi probabilmente custodivano nelle loro conoscenze anche i segreti dei noti “tagliatori di pietre” campani di epoca tarda Romana ,che erano esperti nel sagomare la dura pietra lavica .

 

Le fraternità dei Maestri pipernieri avevano particolari conoscense sui materiali e sulle lavorazioni che si tramandavano poi agli apprendisti sotto giuramento. I misteriosi tagliapietre , erano depositari di conoscenze che permettevano loro di individuare i “luoghi di forza” ,dove la pietra emanava particolari vibrazioni,e da li estraevano poi il materiale per le loro costruzioni .Probabilmente tale abilità fu un retaggio , dell’antica conscenza che avevano ereditato ,dove il sacerdote (operatore/rabdomante) possedeva la sensibilita per individuare questi “luoghi di potere”,e dove poi sarebbero sorti gli antichi templi .
This entry was posted in chiese, leggende and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.