FABIOLA D'AMICO: LA SICILIANITA' E L'UMANITA' DI UN'ALTRA AUTRICE CHICHILI AGENCY ITALIA

Fabiola D'AMICO: AUTRICE CHICHILI AGENCY ITALIA

Rubrica – 5 domande a Fabiola D’AMICO

Mi chiamo Fabiola D’amico, sono diplomata al liceo classico e laureata in economia, adoro la storia, soprattutto quella della mia terra, la Sicilia. In questo momento sto vivendo i migliori anni della mia vita, con accanto un marito che adoro e due figlie meravigliose. Certo le difficoltà non mancano e tante persone care non possono vedere, come la mia mamma, ma mi sento realizzata come donna e come professionista. Scrivere per me è un sogno e pertanto non posso dedicargli troppo tempo, ma quando lo faccio sento dentro di me un’energia che mi ricarica per affrontare le incessanti vicissitudini della vita.
D: Io scrivo perché…
R:per fuggire dalla monotonia stressante dalla vita quotidiana; per donare attimi fuggenti a chi vuole evadere da un mondo in cui l’ipocrisia e la superficialità le fanno da padrona. Perché mi piace immergermi in un passato fatto di crinoline, abiti fruscianti; in cui i protagonisti parlano con rispetto, pur non dimenticando che anche allora e sempre ci sono traditori, gente maligna. Scrivo per mettere in luce ombre del passato, come l’inquisizione, di cui narro fedelmente, nel mio romance, le atrocità commesse a danno di innocenti. Scrivo per passione.

D: Quale scrittore contemporaneo o del passato vorresti incontrare e perché?
R: Il mito che mi ha spinta a scrivere è stato Wilbur Smith, le sue trame avvincenti, ricche di avventura, amore, odio, storia le ho divorate dalla prima all’ultima riga. Se lo incontrassi sono certa che proverei una forte emozione e poi gli chiederei consigli, ma sono pure certa che dall’alto del suo successo mi guarderebbe con aria di superiorità. Grazie a face book ho conosciuto la regina del romance italiano, con cui spesso scambio due chiacchiere e che invece mi dimostra sempre tanta disponibilità: Mariangela Camocardi. Come lei, Roberta Ciuffi, Ornella Albanese, Miriam Formenti … scrittici di romance di evasione, che pur essendo considerato un genere letterario poco apprezzato, fanno milioni di vendite nel mercato mondiale. Non voglio assurgere alla fama di Smith, ma alla popolarità di queste donne italiane che donano sogni alle lettrici. Del passato devo scegliere tra due miei compatrioti Luigi Pirandello e Verga. Li ho adorati a scuola, li ho letti da adulta consenziente. E li rileggo sempre. Sono letture introspettive, ricche di quella fragilità umana che molti sfuggono.

D: L’odore della carta o la praticità dell’ebook? L’uno esclude l’altro? Possono coesistere?
R: Adoro l’odore della carta. Sto per creare il mio nido e in progetto c’è una stanza tutta per i libri, ma devo essere sincera, la polvere mi terrorizza, il pensare di pulire tutti i miei libri mi incute un panico da togliere il respiro. Da un anno leggo e-book, non prendono spazio, non sporcano e costano decisamente molto meno. E poi oltre al progetto con la Chichili, un’altra casa editrice ha pubblicato in e-book un mio racconto. Quindi decisamente e-book, ma non dimenticando il meraviglioso suono delle pagine che girano.

D: Musica o silenzio nei momenti di scrittura?
R: Musica di ogni genere, ma soprattutto gregoriana, o rilassante, anche se spesso la vocina delle mie bimbe supera ogni suono. Adoro scrivere, quindi mi adatto a ogni situazione, persino quando lavo, stiro, guido compongo nella mia mente dialoghi, scene d’amore. Insomma la mia mente non si arresta mai.

D: Dove ti vedi fra 5 anni – artisticamente parlando?
R: Non lo so davvero. Mi piacerebbe uscire dall’anonimato, mi piacerebbe aver scritto altri romance, ma vivrò giorno per giorno, così come ho fatto negli ultimi quattro anni, prendendo ciò che di buono ho incontrato per strada e lasciando indietro ciò che mi ha delusa ma mi ha fatto crescere. E, chissà, spero nell’opportunità della Chichili che ho guardato con scetticismo ma che ora guardo con serenità. Non deludetemi …
Ciao e buona lettura

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

8 Responses to FABIOLA D'AMICO: LA SICILIANITA' E L'UMANITA' DI UN'ALTRA AUTRICE CHICHILI AGENCY ITALIA

  1. Grazie mille, Fabiola! Mi ha fatto tantissimo piacere essere citata da qualcuno che scrive e che legge i miei romanzi. Vorrò leggere i tuoi, è questo l’auguri che ti faccio, insieme a uno scaramantico “in bocca al lupo!”
    Mi raccomando, non mollare.
    Mariangela Camocardi

  2. Alessia e Michela Orlando says:

    Grazie, gentile Mariangela.
    Comunicheremo a Fabiola.
    Alessia e Michela

  3. Cara Fabiola, complimenti per la bella intervista.
    Sono onorata ed emozionata che tu mi abbia citato fra le tue amicizie, e come amica ti auguro che tutti quanti i tuoi sogni si avverino.
    Miriam

  4. fabiola says:

    come sempre gentile, cara Mariangela, crepi il lupo

  5. Olivia Ardey says:

    Che interessante la tua intervista, Fabiola!! Mi identifico molto con la tua maniera di affrontare la scrittura. Neanche io posso dedicargli tanto tempo come mi piacerebbe, scrivo per passione e per me ogni pagina creata è parte del sonno di viaggiare ad un’epoca passata. Anche io credo che la lettura è un piacere e l’evasione il migliore regalo che ci proporzioni.
    Ti desidero una corsa come scrittrice piena di successi. Per certo, uno dei miei autori preferiti è Andra Camilleri, siciliano come te. Un bacio dalla Spagna.

  6. Alessia e Michela Orlando says:

    Gentile Miriam, segnaleremo a Fabiola.
    Alessia e Michela

  7. Alessia e Michela Orlando says:

    Gentile OLivia tra un attimo Fabiola saprà del commento.
    Alessia e Michela

  8. fabiola says:

    grazie Olivia, anche io leggo Camilleri, con i suoi coloratissimi e affascinanti protagonisti, sebbene per ora concentro la mia attenzione sul genere di evasione; infatti credo che per poter scrivere occorre leggere, leggere…. nei miei romanzi ci sono passione, intrighi e una vena di mistero. spero che leggerai il mio libro.