DONNE

La vita non è un film, Roma, zona fontana di Trevi; scatto di Alessia e Michela Orlando, progetto AMO.

DONNE CHE SCRIVONO DI DONNE
Sono moltissime le donne che hanno scritto di sé. Lo fanno sapendo di non collaborare alla sceneggiatura di una opera collettanea che serva a rappresentare la loro realtà in un film. Sanno che la vita non è una pellicola, anche se non si può certo negare che servano anche le opere cinematografiche per raggiungere la piena consapevolezza.  E i maschi? È molto probabile che quando lo fanno parlano di sé stessi, della propria visione della donna, che è un prodotto della cultura, della loro esperienza. Non si tratta di capire se serva o meno, ma perché lo si faccia. Fin quando ci sarà da porsi la domanda vorrà dire che esisteranno ragioni, ingiustizie, colpe. L’ideale sarebbe: non se ne parla e non se ne scrive più. Problema risolto. Domanda: è un problema, quindi? Sì. E se lo è c’è la soluzione. Altrimenti, che problema sarebbe?
Donne che hanno scritto di donne e un libro: Chiara Saraceno. Kate Millet. Jessie Bernard. Judith M. Bardwick e Elisabeth Douvan. Nancy Chodorow. Phillis Chesler. Linda Nochlin. Roslyn S. Willet. Margareth Adams. Sidney Abbot e Barbara Love. Una sorella «Redstocking» (pseudonimo).
Sono tutte nel libro La donna in una società sessista, Alle origini della dipendenza femminile, a cura di Vivian Gornick e Barbara K. Moran. Einaudi Paperbacks 82.

http://www.youtube.com/watch?v=N8Z4Ouemwlw&feature=related
http://www.youtube.com/watch?v=uIjpUJ8IxEE&feature=related

This entry was posted in arte, attori, autori, Eventi, libri, libri da salvare, luoghi, musica, Photo, piazze, Uncategorized, video. Bookmark the permalink.

8 Responses to DONNE

  1. Joe Perfiumi says:

    Donne che scrivono di donne.
    Qualche volta sparando ad altezza d’uomo.

  2. Alessia e Michela Orlando says:

    O a mezza altezza d’uomo?

  3. Stefano says:

    Molto bello questo vostro articolo, dedicato alle donne, scritto il giorno dopo la “giornata delle donne”, quindi in un non-giorno delle donne… 🙂

  4. Donne che scrivono di donne è giusto e doveroso battersi nel segno di una uguaglianza da raggiungere perchè la festa delle donne non esista più, perchè questa festa muoia, perchè di questa festa non si senta più il bisogno, perche non debba servire più proclamare una diversità che invece deve unire e rendere uguali.
    Il mio augurio è che allora venga una festa dell’essere umano sia esso uomo o donna una festa che sancisca una diversità fisica come fonte di una uguaglianza di diritti e doveri e l’unione di questi due sessi sia l’apoteosi di un vivere in giustizia e amore reciproco .

  5. E infatti, Stefano, è proprio quello il punto: è sempre il giorno delle. Lo è, poi, delle persone … Molto andrebbe detto su altri aspetti, sul mondo del lavoro a esempio.

  6. Beh, sì, è quello che avevamo in mente …

  7. Le donne sono alla stessa altezzqa degli uomini e spesso anche di più. Purtroppo ci sono degli uomini che si sentono superiori, perchpè
    in realtà sono degli involuti..

    Grazie ragazze per il vostro prezioso articolo.
    Elisabetta

  8. A te Elisabetta, grazie a te.