Associazione Culturale Economica ORIZZONTI: CONCORSO LETTERARIO

Riceviamo dalla Associazione Culturale Economica ORIZZONTI e volentieri pubblichiamo:

E-mail: [email protected]

1^ Edizione del Premio Letterario Nazionale
ORIZZONTI DI PAROLE

SCADENZA:
SABATO 30 LUGLIO 2011

REGOLAMENTO

1. Possono partecipare alla 1^ Edizione del Premio Letterario Nazionale Orizzonti di parole autori italiani e stranieri con lavori in lingua italiana (od in lingua straniera con traduzione in italiano) ed età superiore ai 18 anni.
2. Il Premio è articolato in 2 sezioni: Sez. 1 – Poesia inedita a tema libero; Sez. 2 – Racconto breve inedito a tema libero. Ciascun autore può partecipare alle 2 sezioni.
3. Alle Sez. A è ammesso un massimo di 2 (due) poesie per autore, ciascuna di lunghezza non superiore ai 35 versi. Alla Sez. B è possibile concorrere con 1 (un) racconto breve non superiore alle 4 (quattro) cartelle (1 cartella = 30 righe di 60 battute).
4. Ciascuna opera, digitata al computer e stampata, deve essere spedita in 5 (cinque) copie anonime in una busta grande ed 1 (una) con accompagnatoria, dati personali (nome, cognome, data di nascita, indirizzo, telefono fisso e/o cellulare, e-mail, sintetico curriculum poetico-letterario) ed autocertificazione firmata (tipo la seguente: Dichiaro che il mio materiale letterario inviato è di mia esclusiva proprietà ed originalità, inedito, non premiato e/o segnalato in altri concorsi. Autorizzo ai sensi della Legge 675/96 e successive modifiche il trattamento dei miei dati personali nell’ambito del Premio) in una busta più piccola da accludere in quella grande. All’esterno della busta piccola andrà (od andranno) indicato/e la/le sezione/i per cui si concorre.
5. All’interno della busta piccola andrà inserita anche la quota di partecipazione in contanti, a parziale copertura delle spese di organizzazione. La quota stabilita è € 15,00 (€ quindici) per ciascuna sezione.
6. Il materiale e la quota di partecipazione devono essere indirizzati per raccomandata A.R. a: Associazione Culturale Economica Orizzonti (Aceo) – C/o Claudio Beccalossi – Via Selenia 23 – 37135 Verona.
7. Il termine ultimo di spedizione è SABATO 30 LUGLIO 2011 (farà comunque fede il timbro postale d’invio).
8. La Commissione giudicatrice (la cui composizione verrà resa nota durante la cerimonia di premiazione) stilerà una graduatoria di merito (fino al 10° posto) di ciascuna sezione. Al 1° classificato di ciascuna sezione verrà attribuita una medaglia d’oro personalizzata ed una pergamena d’onore con valutazione critica. Al 2° una medaglia d’argento personalizzata ed una pergamena d’onore con valutazione critica. Al 3° una medaglia di bronzo personalizzata ed una pergamena d’onore con valutazione critica. Al 4° ed al 5° una medaglia personalizzata ed una pergamena d’onore. Dal 6° al 10° posto verranno consegnate delle pergamene d’onore. Ciascun partecipante fuori graduatoria presente all’evento riceverà (se ritenuti utili e su specifica richiesta preventiva) un attestato di partecipazione ed una nota critica. Altri premi straordinari potranno essere attribuiti all’interno ed all’esterno della graduatoria di merito.
9. Soltanto ai premiati sarà fatta pervenire in tempo utile (prima tramite telefonata e poi con lettera ufficiale) la comunicazione di quanto loro assegnato.
10. La cerimonia di premiazione avverrà in data e luogo da destinarsi e, in ogni caso, entro il mese di settembre 2011 a Verona, con ovvia informativa a premiati e partecipanti. Nessun rimborso spese (di viaggio, di soggiorno o quant’altro) sarà dovuto ai concorrenti premiati e/o ai partecipanti alla cerimonia conclusiva.
11. I premi dovranno essere ritirati dai diretti interessati. Se impossibilitati a presenziare alla cerimonia di premiazione, potranno essere rappresentati da persona di fiducia precedentemente comunicata all’Organizzazione del Premio e munita di delega scritta. I premi non ritirati nel corso della manifestazione conclusiva saranno trattenuti ed incamerati dall’Associazione Culturale Economica Orizzonti (Aceo), organizzatrice del Premio.
12. Per la manifestazione conclusiva del Premio è prevista la presenza di autorità, stampa e fotografo (anche a disposizione degli stessi premiati).
13. L’operato della Commissione giudicatrice è insindacabile ed inappellabile. Gli elaborati inviati non saranno restituiti e, al termine della premiazione, verranno archiviati come “documentazione viva” del Premio.
14. La partecipazione alla 1^ Edizione del Premio Letterario Nazionale Orizzonti di parole comporta l’accettazione incondizionata di tutte le norme inserite in questo Regolamento. Il mancato adempimento ad una delle norme indicate costringerà all’esclusione dal Premio.

Verona, 1° giugno 2011
Il Presidente dell’Associazione
Culturale Economica Orizzonti
(Aceo) – Verona

Claudio Beccalossi

Info:
cell.: 339/2334105 begin_of_the_skype_highlighting 339/2334105 end_of_the_skype_highlighting
E-mail: [email protected][email protected]

This entry was posted in arte, Eventi, Uncategorized. Bookmark the permalink.

0 Responses to Associazione Culturale Economica ORIZZONTI: CONCORSO LETTERARIO

  1. Joe Perfiumi. says:

    E poi,all’orizzonte, l’insolito miraggio.
    Una duna, un’armonica duna.
    Il mio cammello le attraversa come fosse una cruna.
    Ruminando indifferenza.
    Non è la visione della scontata aspettata oasi.
    E’ il miraggio delle parole.
    Una traiettoria di parole, sospese sul filo della calura.
    Ora chiare,ora annebbiate,ora ridipinte dagli occhi strizzati,ora slabbrate dall’afa mortale.
    Un’altra duna,una disarmonica duna.
    Duna chiama cruna.
    Ma l’ago che ricuce la mia soglia d’attenzione si sta squagliando nel torrido gomitolo dell’acqua che non tornerà mai.
    E l’orizzonte si sdoppia,si moltiplica,si ricicla all’infinito.
    Un topo del deserto traccheggia il suo itinerario di follia.
    Sono orizzonti,ormai.
    Sempre più brulicanti di parole.
    E leggo nomi propri,confortanti, nello sconforto che inghiotte i miei piedi grazie alla pece della sabbia.
    Sillabo a voce alta.
    “Alessia”.
    E poi, con tono più flebile , “Michela”.
    Intanto frullano mille termini che sono pipistrelli appesi a turbante in giù, inguaiati fra le mollette del bucato ardente.
    Decifro le ore canicolari,le are infocate,le ere bollenti,le ire catramate,le ure inesistenti.
    Delirio,tortura,sfinimento.
    La ennesima duna, prima dell’agognata luna.
    Perdo i sensi.
    Mi risveglio.
    Non sono palme.
    Sono anime gemelle dentro una Napoli Misteriosa.
    Dio mio,quanto ho camminato nel sonno.
    Mi ritrovo in una stanza densa d’ombra.
    Riflessi d’ambra.
    Si stempera la titubanza.
    E’ la giusta stanza.

    Joe Perfiumi.