DALL’EROTISMO ALLA FILASTROCCA; DAL RACCONTO BREVE AL ROMANZO-CONOSCERE FRANCESCA PANZACCHI E IL SUO “LA CASA DI SVEVA”.

LA CASA DI SVEVA

Collana Black&Yellow, CIESSE EDIZIONI

FRANCESCA PANZACCHI: quel che è utile per CONOSCERE L’AUTRICE:

Ci siamo avvicinate a Francesca Panzacchi in punta di piedi. Una sola la nostra intenzione: conoscerla meglio, nei limiti consentiti da una vicenda letteraria. Nulla di indiscreto; neppure l’ombra di gossip. Solo uno sfiorarsi lieve. E non è la prima volta. Dalla sua biografia emerge, infatti, che orbitiamo nel medesimo mondo. È il mondo di chi usa le parole, quindi le immagini mentali, per comunicare. E non è detto che ciò che si comunichi sia per forza autobiografico: è una vecchia questione. C’è chi assume, con convinzione, che i protagonisti del proprio romanzo, in fondo, sono sempre le varie facce di chi lo scrive. E c’è chi invece pensa, come noi, che si possa inventare di sana pianta, senza aver mai sperimentato nulla di ciò che si scrive. Neppure nei sogni. Naturalmente entrambe le posizioni sono condivisibili e non vogliamo ergerci a detentrici della verità. Tuttavia: Francesca Panzacchi scrive praticamente di tutto. È in ciò che individuiamo un legame; anche noi scriviamo di tutto: si va dalla filastrocca alla fiaba, dal racconto breve al romanzo, dal genere erotico al giallo, passando per la poesia, e così via. E guarda caso: un nostro racconto giallo, “A ME GLI OCCHI“, compare nella antologia UNICO INDIZIO: UN PESCE ROSSO, 2010, Danster Edizioni, di Massimo Casarini, Modena, mentre Francesca compare in Unico Indizio: La sciarpa gialla, Damster Edizioni, 2009. Inoltre, lei è presente in un libro di Pragmata Edizioni, Roma, Subdoli voli, così come lo è una di noi due, Alessia, in 1001 storie di italiani nel mondo, naturalmente della stessa casa editrice.

Biografia

Francesca Panzacchi si è laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Bologna, collabora come giornalista con la rivista Trendy – allegato mensile del Resto del Carlino – con il magazine di letteratura e d’arte Liberaeva e con Milano Nera.

Bibliografia

Ha pubblicato due sillogi poetiche: Liriche Sospese (2008) – Liriche d’amore (2009) – un libro di filastrocche illustrate: Incanto e sortilegio (2010) e una raccolta di racconti Gialloerotico (2010), distribuita da Feltrinelli. Ha pubblicato con TREEBOOK Audiolibri “FIABE STREGATE” (2010) e, sempre nel 2010, il romanzo noir “LA CASA DI SVEVA” per CIESSE Edizioni. Vincitrice del Concorso Delitto in libreria indetto dalla Libreria Mondadori di Rimini, 2008; seconda classificata al Concorso Internazionale Piccole Storie d’aria indetto da Culturaglobale, 2009; finalista al Premio di Poesia Occhietti Neri, 2009; finalista al Premio Nazionale di Haiku La voce della natura rivela ciò che penso, 2009; finalista alla quarta edizione di De Gustibus: Il Nocino, 2010; finalista al Premio Letterario Giallomilanese, edizione 2010. E’ presente in numerose antologie, fra le quali: Unico Indizio: La sciarpa gialla, Damster Edizioni, 2009; Viaggiare con bisaccia e penna, Lietocolle Edizioni, 2009; In treno, Giulio Perrone Editore, 2009; Amore 2.0, 9Muse Edizioni, 2009; Dolce Natura almeno tu non menti, Editrice Zona, 2009; Subdoli Voli, Edizioni Pragmata, 2009, 365 Racconti Erotici per un anno, Delos Books, 2010. E’ inoltre presente nell’e-book “Italians – una giornata nel mondo“, a cura di Beppe Severgnini, Rizzoli, 2008. Nel 2009 i suoi Racconti Brevi sono stati letti su Radio Emilia Romagna, all’interno della Rubrica “Racconti d’autore” a cura di Claudio Bacilieri. Il 19 Maggio 2010 la sua poesia “I tuoi occhi giurano amore” è stata letta su RADIO1, all’interno del programma “L’UOMO DELLA NOTTE” condotto da Maurizio Costanzo. Membro di giuria durante la seconda edizione del Concorso Letterario Nazionale “La Biblioteca d’oro” (2010).

Sito personale: http://francescap.altervista.org

Qui si intende approfondire “La casa di Sveva”: …una storia di pura fantasia ma che potrebbe anche essere reale. E’ per tutti quei lettori che hanno voglia di un noir vagamente erotico e dai risvolti imprevedibili, da leggere tutto d’un fiato.

INTERVISTA

D. “La casa di Sveva” è la tua ultima pubblicazione? Ci parli anche delle precedenti?

Ho pubblicato due sillogi poetiche, un libro di filastrocche illustrate e una accolta di racconti; nel 2010 ho pubblicato un audiolibro intitolato “Fiabe Stregate” (Treebook Audiolibri, voce narrante Annabella Calabrese).

D. Come e quando hai iniziato a scrivere “La casa di Sveva”?

L’ho scritto la scorsa estate, mentre mi trovavo in una casa sul mare molto simile a quella di Sveva. La stesura mi ha impegnato dalla fine di Giugno all’inizio di Settembre 2010. Avevo un’idea in testa dalla quale sono partita, ma la storia ha preso forma man mano che la scrivevo. Quando ho iniziato il romanzo non sapevo esattamente quali sarebbero stati gli sviluppi, ho lasciato che la trama si snodasse quasi da sola, assecondando le pulsioni dei protagonisti.

D. Di che tratta il libro?

Sveva si ritrova suo malgrado rinchiusa nella sua stessa casa per mano di un uomo che viene da un passato lontano e che solo dopo qualche tempo riesce a riconoscere. Tra loro si crea un legame ambivalente e pericoloso che nel finale si traduce in un’inversione di ruolo tra i due protagonisti.

D. Quale target di lettori pensi possa essere interessato a “La casa di Sveva”?

Un target piuttosto ampio direi, va bene per chiunque abbia voglia di tuffarsi in una lettura avvincente con finale a sorpresa.

D. Cosa c’è in corso d’opera…quali i progetti?

Ho molte idee in testa che presto cercherò di mettere su carta, ma i tempi li detta l’ispirazione e sono del tutto imprevedibili.

D. Che cosa diresti ai tuoi lettori per convincerli a leggere “La casa di Sveva”?

Entrate nella casa di Sveva, la porta è socchiusa…

Illustrazione: la bellissima cover di “La casa di sveva”.

http://4.bp.blogspot.com/__eEjLUq_zac/TRhWynd73TI/AAAAAAAAC00/YJnA8spqfUo/s1600/CoverPanzacchi-713738.jpg

This entry was posted in Alessia e Michela Orlando, autori, interviste, libri. Bookmark the permalink.

Comments are closed.