ACHILLE CAPIZZANO

Riceviamo l’invito soprastante dal Prof. Tonino SICOLI  e volentieri diffondiamo. Esso ci dà modo di scoprire Achille CAPIZZANO  e la sua vicenda artistica.

Sono stati moltissimi gli artisti italiani toccati dalla dannatio memoriae per essersi formati nel periodo fascista o esserlo stati, da giovani. In occasione della donazione al polo museale di Rende – MUSEO DEL PRESENTE dell’opera “Assalto alla carovana” di Achille Capizzano, da parte di Giuseppe Capizzano, figlio dell’artista che andò via dalla Calabria per Roma, 1923, scopriamo che è toccato anche a codesto autore. Così come altri hanno fatto (http://www.foroitalico.altervista.org/capizzano.htm) potrà tornare utile in termini di obiettività e arricchimento artistico analizzare i contesti in cui quegli artisti si formarono. Nel caso di Capizzano sarà possibile scoprirne – valutarne l’opera anche per rilevare come egli si spese sia in uno stile “magniloquente e statalista” che “verso un’arte popolare e privata”. Infatti (…) la sua pittura, in verità, oscillerà sempre fra questi due poli ovvero fra l’intervento pubblico e l’esercizio intimistico, fra l’ornamento monumentale e il piccolo formato, fra l’illustrazione dei grandi temi storico-mitologici e il vissuto personale, fra il progetto architettonico e l’appunto disegnato”.

Fuggire dalle linee cadenti, dalle storture del mondo e della fotografia nella zona terremotata, scatto di Alessia e Michela Orlando, progetto AMO.

This entry was posted in arte, autori, Eventi, foto, luoghi, Musei, Photo, Uncategorized. Bookmark the permalink.

One Response to ACHILLE CAPIZZANO